Giochiamo con Saul Steinberg!

 


Saul Steinberg, 1978. Photo by Evelyn Hofer, © Estate of Evelyn Hofer

saulsteinbergfoundation.org

Vi siete mai accorti che la mano aperta assomiglia a un volto con i capelli (le cinque dita) dritti e svolazzanti? Se disegniamo sul palmo occhi, naso e bocca avremo di fronte una marionetta “in carne e ossa” con cui giocare! È quello che ha fatto il grande artista Saul Steinberg nel ritratto qui sopra ed è solo una delle sue grandi invenzioni visionarie.
Saul Steinberg è un artista cosmopolita: nato nel 1914 in Romania, si è laureato in Italia (in architettura al Politecnico di Milano) da dove, a causa delle leggi razziali, è stato costretto a emigrare in America. Un artista apprezzato a livello internazionale per i suoi disegni (le sue vignette e le sue illustrazioni sono state pubblicate sui più importanti periodici americani come Life, Time, New Yorker e Harper's Bazaar), i suoi dipinti, le stampe, i collage e le sculture.

Steinberg offre tantissimo spunti per giocare e imparare con le sue opere.




Disegni da colorare


In internet, attraverso una ricerca per immagini con Google o nel sito della Fondazione dedicata a Steinberg) si possono facilmente trovare e stampare per uso strettamente personale ovviamente, moltissimi disegni in bianco e nero da colorare.  
I suoi disegni raffigurano spesso forme semplici, dal tratto nitido e raffinato ed esprimono idee e concetti che trasmettono ironia e intelligenza: un materiale preziosissimo da far osservare ai bambini e, perché no, anche da colorare.




Per esempio The Line (1954, ink on paper, 45.7 x 1026.2 cm) che Steinberg realizzò per la decima Triennale di Milano, un disegno in bianco e nero, originariamente lungo 10 metri, che raffigura una linea lungo la quale fiorisce un mondo fatto di architetture, gatti, panni al sole, treni, città, aeroplani, gondole, persone, ponti… Il disegno si può acquistare in versione ridotta sul sito della casa editrice Nieves.
Guarda il disegno in un video


Group Portrait with Masks (from the Mask Series with Saul Steinberg), 1962. Photograph by Inge Morath, © The Inge Morath Foundation

Le maschere con i sacchetti di carta
saulsteinbergfoundation.org/essay/paper-bag-masks

Steinberg era affascinato dai sacchetti di carta che elaborati dalla sua fantasia hanno dato luogo a una lunga serie di maschere.
I sacchetti del pane, quelli più grandi, posso diventare delle maschere facilmente indossabili.
Il materiale necessario è facilmente reperibile, decoriamo quindi le pareti del sacchetto con pennarelli a punta grande e foriamo la parte anteriore in corrispondenza degli occhi.
Come nelle fotografie di Inge Morath, possiamo realizzare ritratti di famiglia o di gruppo, per esempio durante una festa di Carnevale o di compleanno “a tema Steinberg” dove ogni bambini è chiamato a partecipare con una maschera che ha creato con il sacchetto di carta.



Small Family Group, Chelsea Hotel (from the Mask Series with Saul Steinberg), 1962. Photograph by Inge Morath, © The Inge Morath Foundation




Untitled, 1951. Fingerprints and ink on paper, 11 x 8 ½ in. Collection of Daniela Roman

Fingerprints
saulsteinbergfoundation.org/essay/fingerprints

I pollici intinti nelle tempere diventano pennelli per creare piccoli uccelli o per comporre ritratti di uomini in giacca e cravatta.
Se intingiamo le dita nel colore giallo e le adoperiamo come se fossero timbri, il foglio si popola rapidamente di pulcini cinguettanti a cui aggiungere il becco con un pennarello arancione e le zampette, perfetti per un cartonicino di auguri per Pasqua!

I am among the few who continue to draw after childhood is ended, continuing and perfecting childhood drawing – without the traditional interruption of academic training. (Io sono tra i pochi che continuano a disegnare dopo la fine dell’infanzia, persistendo a perfezionare i tratti infantili, senza le tradizionali interruzioni accademiche)
(Saul Steinberg)

Salva

Tags: arte, Saul Steinberg, fingerprints, disegni da colorare, maschere

© RIPRODUZIONE RISERVATA | Seguici su   

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER